Questo sito utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Continuando con la navigazione si acconsente al loro utilizzo.  Per saperne di più...

Si fanno leggi solo per arricchire le banche

Diminuisce di due anni l'accertamento ordinario (da 5 a tre) se  il contribuente esercente impresa  sceglie il regime opzionale previsto dal DLgs 127/2015.
La domanda dell'imprenditore e aderire o non aderire alla riduzione dei termini di accertamento? Il giurista d'impresa dott Giovanni  Pecoraro, consiglia di no e spiega perchè.
"Aderire al termini di trasmissione telematica delle fatture e/o dei corrispettivi, significa che tra i tanti altri adempimenti da mettere in atto, c'è anche quello di  garantire la tracciabilità dei pagamenti effettuati e ricevuti. Questo significa che tutti i pagamenti effettuati e ricevuti  debbono esssere eseguitii tramite bonifico bancario o postale, carta di debito o carta di creditio, ovvero assegno bancario, circolare o postale non trasferibile. Chi ci guadagna in tutto questo? Gli intermediari finanziari.