Questo sito utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Continuando con la navigazione si acconsente al loro utilizzo.  Per saperne di più...

Anatocismo: come ti aggiro la legge

L'anatocismo, cos'ì come concepito dal CIRC,  modifica per certi versi la struttura, non abbiamo più a che fare con la capitalizzazione degli interessi come ne è stato l'intendimento tradizionale, ma si è passati alla capitalizzazione degli interessi moratori e alla possibilità del loro addebito sul conto corrente recante l'apertura di credito. Importante osservare che gli interessi moratori diversamente producono un debito di natura superiore rispetto agli interessi non caratterizzati da morosità, e che i vari meccanismi manifestamente posti a difesa di una rapidità  operativa all'interno del telaio contrattuale, così come previsto dall'art. 4, commi quinto e sesto della circolare CIRC entrata in vigore a ottobre, nell'applicazione concreta vanno a sfavorire il cliente retail, spesso disinformato; ma anche le attività di lavoro autonomo e le piccole e medie imprese.  Del resto è oramai noto da tempo che la pratica anatocistica si presta ad abusi di posizione nel momento in cui è alienata da un contesto concorrenziale ed inserita in un contesto di squibrio informativo e instabilità nel potere contrattuale delle parti.
Comincerà anzi è gia cominciata una nuova era di ricorsi perchè  ancora una volta, l'anatocismo è fatto salvo dal legislatore, ed ancora una volta, bisognerà attendere i risvolti giurisprudenziali.