Questo sito utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Continuando con la navigazione si acconsente al loro utilizzo.  Per saperne di più...

Mediazione e non arbitrato per i truffati dalle banche

Truffati e beffati: forse solo elemosine alle vittime di Banca Marche, Banca Etruria, Carife e Carichieti che hanno perso i propri risparmi. Truffati da anni con l'impossibilità di rientrare in possesso dei propri risparmi e ora beffati dalle istituzioni che hanno promesso di risarcire chi è stato truffato. Perchè l'arbitrato e non la mediazione? Perchè con l'arbitrato, una volta che si è aderito non è più possibile adire l'autorità giudiziaria. Il lodo arbitrale depositato dal collegio arbitrale equivale a sentenza definitiva inappellabile. Chi saranno gli arbitri e come saranno retribuiti? Saranno arbitri imparziali o sono arbitri iscritti nell'albo degli arbitri bancari di Banca d'Italia e/o della CONSOB?
Dove dovranno svolgersi le sedute arbitrali in contraddittorio?. L’Autorità “anticorruzione” è in grado in così poco tempo ad attrezzarsi con camere arbitrali idonee ed “imparziali” nelle quattro Regioni dove risiedono "le vecchie banche"? Vuoi vedere che alla fine la Guardia di Finanza scoprirà che "l'allegra gestione" degli amministratori di queste banche portano anche al reato di elusione e evasione fiscale?
Un consiglio ai truffati: attivate l'istituto della mediazione (D. lgs 28/2010 art. 5 comma 1/bis) con le banche "vecchie" e "nuove" (Nuova Banca Marche, Nuova Banca Etruria, Nuova Carife e Nuova Carichieti ).