Questo sito utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Continuando con la navigazione si acconsente al loro utilizzo.  Per saperne di più...

Il Ddl Pillon e la mediazione civile nell’ambito familiare, Pecoraro scrive al presidente della Commissione Giustizia della Camera.

Al Sig. Presidente

Ai Sigg. Componenti

Commissione Giustizia

Camera dei Deputati R

ROMA

Lo scrivente Pecoraro Giovanni, quale rappresentante legale di uno dei primi organismi di mediazione iscritto al ministero di Giustizia e titolare di camera arbitrale dal 1995, con circa 100 sedi operative sparse sull’intero territorio nazionale, regolarmente riconosciute dal citato Ministero espone il proprio punto di vista su quanto riportato in oggetto..

Il DDL Pillon su separazione e affido, non è un omaggio  alle categorie professionali, al contrario è un riequilibrare e un bilanciare dei rapporti tra la coppia in disistima reciproca, che spesso hanno una ricaduta  non soltanto sui figli minori, ma anche su tutto ciò che li circonda. Il disegno di legge Pillon, elimina le “partigianerie”, riduce i costi di Giustizia, e potenzia la figura di professionisti in mediatori civili, già abituati a verificare i rapporti controversi tra la coppia. Con la  mediazione civile obbligatoria, le coppie in crisi hanno risolto più dell’80% delle controversie patrimoniali, con costi ridottissimi e con reciproca soddisfazione per l’accordo raggiunto per mezzo di un mediatore e/o mediatrice – competente per materia – imparziale, terzo e neutrale,  designato da un organismo di mediazione iscritto presso il ministero di Giustizia. Il DDL Pillon, come detto,  non è un omaggio a nessuna categoria  professionale e non è una legge eccezionale aggiuntiva. Bisogna far presto per evitare  che mentre si discute nel “palazzo”, all’interno delle coppie in crisi  si consumino altri fatti drammatici. Per questo motivo, Vi chiedo la disponibilità  a voler ricevere un nostro  eventuale parere scritto o verbale (con audizione diretta presso la Commissione), relativo al DDL , intitolato ” “Norme in materia di affido condiviso, mantenimento diretto e garanzia di bigenitorialità“ per la parte inerente  la mediazione civile.

Distinti saluti.

Firmato

Giurista d’impresa Dott. Giovanni Pecoraro

http://www.corrierenazionale.net/2018/09/20/il-ddl-pillon-e-la-mediazione-civile-nellambito-familiare/

 

CONSOB: per i revisori legali e le società di revisione

Regolamento recante disposizioni di attuazione del Decreto Legislativo 21 novembre 2007, n. 231 e successive modifiche ed integrazioni per i revisori legali e le società di revisione con incarichi di revisione su enti di interesse pubblico o su enti sottoposti a regime intermedio.

Clicca qui

Allentate le maglie della mediazione la Giustizia è andata in crisi

Non appena si sono allentate le maglie della mediazione civile .....

clicca qui per leggere l'articolo su  "Il Corriere Nazionale"

 

Manuale di diritto canonico tributario

 

Manuale di diritto canonico tributario

A cura di Ferruccio Borgetti

Lacuna o fastidio nell'affrontare un tema come il diritto canonico tributario hanno tenuto finora lontano gli studiosi da questo tema. Eppure, il codice canonico regola i rapporti tributari interni alla Chiesa, dal vertice alla base dei fedeli. E allora Ferruccio Bogetti, cuneese, dottore commercialista, revisore dei conti e presto chierico cattolico di rito latino, ha compiuto questo sforzo un po' controcorrente e, con pagine di valore scientifico ed altre, esemplificative, che raccontano come stanno le cose in tono scherzoso e quasi satirico, ha dato alle stampe il primo manuale (Tax Canon Law Society Press, 12 euro) oggi esistente di diritto canonico tributario, frutto di una tesi che è stata discussa oggi, 19 giugno, nel master in diritto canonico ed ecclesiastico comparato all'Istituto Direcom della Facoltà di Teologia di Lugano. 

Proprio la teologia è l'ambito dentro il quale si pone l'avvio dello studio. La materia è affrontata sotto il profilo “teologico”, così da poter fondare una sorta di teologia del diritto canonico tributario. Nella seconda parte del libro, la materia è affrontata sotto il profilo “economico”, così da poter fondare una sorta scienza delle finanze e del diritto finanziario canonici. In particolare, il manuale illustra il potere impositivo generale (canone 1260) ed il potere impositivo particolare (canoni 464 e 1263) con i quali la Chiesa Cattolica Latina può tassare oggi.

«Una terza parte, non trattata in questo “primo manuale” – annuncia l'autore - sarà oggetto di un altro lavoro, con un'analisi sulla gestione del tributo in tutte le sue fasi, così da fondare un diritto canonico amministrativo tributario riguardante la formazione dei decreti generali istitutivi del tributo ed i decreti singolari applicativi per l'accertamento del tributo, ma anche un diritto canonico processuale tributario in via amministrativa per i ricorsi gerarchici ed in via giurisdizionale per i ricorsi contenzioso-amministrativo di fronte al Tribunale della Segnatura Apostolica. Oltre a ciò pure un un diritto canonico tributario penale».

«L'intento del presente manuale - spiega Bogetti - è voler colmare questa lacuna, presentando il diritto canonico tributario latino - non dimentichiamo che ci sarebbe anche il diritto canonico tributario orientale - come una disciplina autonoma, con tanto di teoria ed applicazioni, affinché sia la Chiesa Universale Cattolica, quella Particolare, e le altre strutture ad esse assimilate, possano raggiungere, con le entrate tributarie, i loro obiettivi istituzionali».

FONTE: IL SOLE 24 ORE - Norme e Tributi- Editoriale di Adriano Moraglio

ILVA all'attenzione dell'Avvocatura per scongiurare un eventuale fallimento di un progetto economico.

ILVA: l' inviata richiesta di parere all'Avvocatura Generale dello Stato, da parte del Ministro Di Maio è più una denuncia che una richiesta. Con questa richiesta comincia a delinearsi  un aspro scontro  ricco di movimenti. Questo è un Governo che sta guadagnando contro l'illegalità e se si "aprono le scatole di tonno" forse,  si scopriranno illegalità a ripetizione. 

Clicca qui per leggere il "parere"